Si allega la lettera inviata a Regione Lombardia in tema di vaccinazioni Covid-19

In prossimità dell’inizio della campagna vaccinale anti-Covid, si stanno raccogliendo nella nostra Regione
le prime adesioni all’interno del personale delle aziende sanitarie, fra i medici e i pediatri di famiglia,
il personale e gli ospiti delle RSA, al fine di quantificare il numero di dosi di vaccino da somministrare.
Consideriamo giusta e doverosa la scelta di proteggere nell’immediato gli operatori sanitari,a tutela della
salute pubblica oltre che dei tanti professionisti impegnati quotidianamente e da molti mesi sul campo.
Tutelare chi ogni giorno assicura le adeguate cure ai pazienti, anche a rischio della propria incolumità e
salute, significa non solo proteggere chi si occupa di assistenza, ma anche evitare che possano essi stessi
diventare vettori dell’infezione.
In questo contesto di emergenza sanitaria, un ruolo di grande importanza è svolto anche dai Medici liberi
professionisti e dagli Odontoiatri, categorie non comprese, secondo le indicazioni ministeriali del piano
strategico per le vaccinazioni anti Sars-Cov2/CoViD 19, nella prima fase di somministrazione vaccinale.
Stiamo parlando di colleghi che, nel corso di questi mesi, hanno messo in atto tutti i protocolli e le
procedure necessarie per mettere in sicurezza i propri studi, in modo da poter continuare a garantire la
continuità assistenziale anche in periodo emergenziale.
In modo particolare le attività praticate dagli Odontoiatri sono caratterizzate da uno stretto contatto con
pazienti impossibilitati a utilizzare Dpi, proprio per la particolarità della prestazione stessa, per un
tempo prolungato, a “distanza di insicurezza” immersi nell’aerosol, con rischi potenziali legati al tipo di
prestazione professionale.

Chiediamo quindi alla Regione Lombardia di garantire la priorità di vaccinazione anti-Covid a tutti i
Medici impegnati a tutela della salute, inclusi i Medici liberi professionisti e gli Odontoiatri, anche
sulla base di provvedimenti analoghi che ci risulta stiano prendendo altre regioni italiane.

  pdf Scarica la circolare (95 KB)

torna all'inizio del contenuto