Comunicazione OMCeO MB n. 7/20: CORONAVIRUS, AGGIORNAMENTI. RACCOLTA LA SFIDA: CE LA FAREMO

Data di creazione: 
28 Feb 2020
Cari colleghi,
Eccovi un riepilogo a distanza di quasi una settimana dalle prime comunicazioni.
 
L’Ordine, in tutte le sue componenti (Personale, Consiglio, Commissione CAO) sta operando con  attenzione partecipe e con la piena operatività  nei confronti delle necessità degli iscritti, per quanto nelle nostre possibilità e sempre con spirito positivo e costruttivo pur nell’emergenza Coronavirus, che nel giro di meno di una settimana ha modificato il nostro quotidiano. Ci scusiamo fin d’ora per eventuali rallentamenti.
Di seguito vi forniamo altri aggiornamenti in merito alle numerose e subentranti norme atte a fronteggiare il contagio del virus. 
Fin da domenica scorsa, come detta il nostro codice deontologico, ci siamo prontamente messi a disposizione delle Autorità e  partecipiamo alle quotidiane riunioni presso la prefettura con tutte le altre autorità coinvolte.
E’ questa l’occasione per rivolgere un grato pensiero, da parte mia e del Consiglio, a tutti i medici ospedalieri delle strutture di ricovero presenti sul nostro territorio per la professionalità e lo spirito di sacrificio con cui viene affrontata l' emergenza contagio. Al pari, un grazie ai colleghi dell’Emergenza, agli infermieri e agli altri operatori coinvolti.
Grazie ai Medici di Famiglia, ai Pediatri di Libera Scelta  e alla Continuità Assistenziale, in prima linea e primo contatto con i pazienti, sempre presenti e operativi seppur senza gli adeguati mezzi di protezione, mezzi che sono stati più volte da noi sollecitati nelle più varie sedi.
Non si può non ricordare quanto i colleghi dentisti siano poi tra i più esposti ad un possibile contagio e che ciononostante assicurano tutte le urgenze.
Ci sono state e ci sono alcuni ritardi e comunicazioni contraddittorie e nuovi obblighi normativi, a mio avviso ridondanti ma ai quali dobbiamo attenerci, però con il passare del tempo e con l’aumento delle conoscenze le indicazioni si stanno affinando.
Siamo tutti consci della precarietà della situazione e vi chiediamo di evitare polemiche non produttive e proseguiamo, come deve essere, a collaborare.
Buon lavoro
Il Presidente 
 
 
Data ultima modifica: 
28 Feb 2020