Comunicazione OMCeO MB n. 6/19 : Le False notizie...

Data di creazione: 
30 Mag 2019

 

 

 30 maggio 2019

 

 Cara/o Collega/o,

 in qualità di iscritto AIDO ho ricevuto al lettera del Presidente Nazionale AIDO Flavia Petrin qui allegata

 

La voglio condividere con tutti voi perchè essa rappresenta un chiaro esempio di come una falsa notizia possa diffondersi in maniera virale e coinvolgere nell'errore anche addirittura gli stessi portatori di interesse. 

Rappresenta anche uno spunto per considerazioni affini.

 

La notizia falsa diffusasi, purtroppo comparsa anche su importanti organi di stampa, riguardava la vicenda del giovane veronese che stava per essere preparato all'espianto pur essendo ancora in coma.

 

Questa falsa informazione è un ennesimo esempio di "fake news", di come si voglia contorcere una notizia al fine di aumentare la visibilità di una testata giornalistica o di un giornalista.

 

Questo tipo di informazioni fuorvianti fanno del male al nostro servizio sanitario nazionale, appannano e opacano la figura del medico. 

Bene è qui ricordare che il nostro SSN, in presenza di perdurante mancanza di rinnovo di contratti e di convenzioni, si regge grazie al sacrificio di tanti medici ospedalieri e poi di medici delle cure primarie.

 

Per altro siamo in una fase storica in cui notizie false circolano in abbondanza, e anche i politici non ne sono esenti, basti citare la enorme menzogna diffusa dal senatore Elio Lannuti sui conti dell'ENPAM.

Un velo pietoso va anche posto su certi politici che fanno promesse irrealizzabili, altre che non mantengono,  fanno proclami assurdi, dichiarano un giorno e smentiscono l'altro.

 

 Periodo strano!

  

Esercitiamo per quanto possibile resilienza.

Come sapete la nostra Federazione Nazionale ha promosso da circa un anno un sito in cui si tenta di smentire le cosiddette bufale, il sito si chiama Dottoremaeveroche (https://dottoremaeveroche.it) e esso nasce come porto sicuro nel mare in tempesta della disinformazione in ambito sanitario.

 

Comunicare bene fa bene alla salute.

 

Il Presidente

Carlo Maria Teruzzi


 

Data ultima modifica: 
30 Mag 2019