Come calcolare l' ECM

Data di creazione: 
02 Lug 2012



OBBLIGO FORMATIVO
  Normativa:  determina CNFC del 10 ottobre 2014 artt. 1-2-3
   
Cosa è un credito formativo
 
  Un credito formativo ECM è l’unità di misura dell’avvenuta acquisizione di conoscenze, competenze e comportamenti da parte dei professionisti della sanità che hanno partecipato ad attività formative e di aggiornamento professionale.
   
Numero di crediti da conseguire nel triennio 2017-2019: 150
 
 
 
   
   
DETRAZIONI IN BASE AI CREDITI OTTENUTI NEL TRIENNIO PRECEDENTE:
crediti ottenuti nel triennio 2011-2013   bonus”   obbligo formativo triennio 2014-2016   Min/max annuale per il triennio 2014-2016
da    30 a 50   15   135    da 25 a 75
da   51 a 100   30   120   da 20 a 60
da  101 a 150   45   105   da 17,5 a 52,5
 
 

TIPOLOGIE DI FORMAZIONE PREVISTE E REGISTRAZIONE DEGLI ECM NELLA BANCA DATI NAZIONALE (Co.Ge.A.P.S.)

Normativa: Criteri per l’assegnazione dei crediti formativi, documento approvato CNFC 13 gennaio 2010

Normativa: determina CNFC del 10/10/2014 artt. 4-5-6

   

Formazione accreditata: è quella garantita dai Provider accreditati che hanno l’obbligo di trasmettere i crediti erogati al Co.Ge.A.P.S.entro 90 giorni dal termine dell’evento.

Le tipologie della formazione accreditata sono:

   
Corsi residenziali
 
  • ° FAD (Formazione A Distanza)
  • ° FSC (Formazione Sul Campo) / Attività di ricerca Limite: 60% dei crediti nel triennio
  • ° Docenza o Relazioni a eventi residenziali accreditati.Limite: 60% dei crediti nel triennio
  • ° Tutoring per training individualizzato oppure di aula in eventi accreditati Limite: 60% dei crediti nel triennio
  • ° Coordinamento di attività di FSC
  • ° Formazione individuale: i crediti sono maturati dal singolo Professionista che li comunica al Co.Ge.A.P.S. o all’Ordine; si articola in:
  • ° Partecipazione a convegni, congressi, simposi e conferenze (oltre 200 partecipanti): la partecipazione consente l’acquisizione dei crediti formativi:  0,20 crediti per ora per un massimo di 5 crediti. Limite: 60% dei crediti di ogni anno.
  • ° Partecipazione a workshop, seminari, corsi (con meno di 100 partecipanti) all’interno di congressi e convegni : 1 credito per ora; i crediti così acquisiti escludono la possibilità di sommare i crediti con quelli dell’evento di base.
  • ° Pubblicazioni scientifiche:
  1. pubblicazione su riviste citate nel Citation Index: primo nome 3 crediti, altro nome 1 credito.
  2. pubblicazioni su riviste non citate ed atti di congressi nazionali o internazionali: primo nome 1 credito, altro nome 0.5 credito
  3. Capitoli di libri e monografie: primo nome 2 crediti, altro nome 1 credito.
  • ° Tutoring per Tirocini di valutazione e/o obbligatori: (esame di abilitazione - internato studenti in Medicina - formazione MMG professioni sanitarie). La documentazione dell’Ente Erogatore deve essere indirizzata all’Ordine:    4 crediti/per mese di tutoraggio.  Limite: 50% dei crediti nel triennio
  • ° Crediti esteri - Da provider accreditati UE, USA, Svizzera, Canada. Sono riconosciuti il 50% dei crediti certificati per un massimo di 25 crediti. Se è stato erogato più di un credito/ora il numero dei crediti viene ricalcolato secondo la normativa italiana.
 
   
 

Per partecipazioni a convegni congressi simposi conferenze, attività di ricerca, docenza e tutoring (individuale oppure in aula in eventi accreditati)), il numero massimo di crediti acquisibili non può eccedere complessivamente il 60% del monte crediti triennale (n. 90 crediti formativi su 150).

   
  AGEVOLAZIONI
   
 

Esenzioni

L’esenzione è una riduzione dei crediti necessari a soddisfare gli obblighi legata motivata da periodi di astensione dal lavoro.

La riduzione è proporzionale alla lunghezza della astensione dal lavoro in ragione di 4 crediti/mese (mese = periodo > 15 giorni).

Il congedo di maternità (D. Lgs. 151 / 2001) comprende tutti i periodi previsti dalla legge (maternità a rischio, astensione obbligatoria, astensione facoltativa).

   
 

Esoneri

L’esonero  è una riduzione dei crediti necessari a soddisfare gli obblighi legata alla frequenza a corsi riconosciuti o motivata da eventi straordinari e non comportano l’interruzione dell’attività professionale.

L’esonero in caso di formazione universitaria post-laurea corrisponde al periodo di durata legale dei corsi.

Gli esoneri per i fenomeni calamitosi (terremoti ecc.) sono definiti dalla CNFC.

Possono essere annuali o mensili; in questo caso riduzione di 4 crediti/mese; (mese = periodo > 15 giorni).

Normativa:  note alla determina CNFC del 17 luglio 2013 pubblicate il 21 gennaio 2014 in materia di esoneri, esenzioni, tutoraggio individuale, formazione all'estero, autoapprendimento, modalità di registrazione e certificazione

   
 

Agevolazioni per i Liberi Professionisti

Fermo restando l'obbligo di conseguire 150 crediti formativi nel triennio, i liberi professionisti hanno la possibilità di acquisire, per ogni singolo anno, i crediti in maniera flessibile. Dal 2015 è altresì prevista la possibilità di acquisire crediti ECM con la modalita “formazione sul campo”, attraverso attività di training individualizzato.

per maggiori informazioni leggi la sezione "FORMAZIONE SUL CAMPO PER LIBERI PROFESSIONISTI" qui

PRECISAZIONI

La formazione non svolta secondo le regole CNFC non contribuisce al soddisfacimento dell’obbligo formativo

I crediti acquisiti durante i periodi di esonero o esenzione non vengono conteggiati ai fini  del raggiungimento dell’obbligo formativo

Quelli durante l‘esonero parziale sì

Le registrazioni di esoneri ed esenzioni può essere effettuata dall’anno 2008.

La registrazione del periodo 2008-2010 non modifica l’obbligo formativo 2011 2013

I liberi professionisti non sono tenuti al rispetto dell’obbligo minimo/massimo annuale

ATTESTAZIONE E CERTIFICAZIONE

Attestazione: viene attestato il numero di crediti ottenuti ma non il soddisfacimento dell’obbligo formativo triennale.

Certificazione: si certifica il soddisfacimento dell’obbligo formativo triennale.

PROVVEDIMENTI ALLO STUDIO PER GLI INADEMPIENTI

  • Diffida (6 mesi – 1 anno)
  • Provvedimento sanzionatorio temporaneo
  • Provvedimento sanzionatorio definitivo e più severo per reiterata violazione
  • Liberi professionisti: obbligo di indicare sui ricettari “obbligo triennio completato/non completato”
  • Sanzioni economiche:

per maggiori informazioni leggi la sezione "SANZIONI E PENALIZZAZIONI" qui

Data ultima modifica: 
16 Mar 2017